UN FORTE ACQUAZZONE E IL PROGETTO H.A.A.R.P

 

9 ottobre 2012  ARTICOLO DI GIORNALE:

"Secondo i dati, resi noti dagli esperti meteo, ben 160 millimetri sono scesi sulla Lucchesia. Tra Versilia e provincia di Pisa, si registrano accumuli importanti intorno ai 150 millimetri. Le punte più alte a Capannori e Pieve di Compito."

Ha piovuto in maniera esagerata, con gocce enormi, ininterrottamente, per qualche ora. Ho fatto un video che vi fa vedere come il mio piccolo ruscello sia diventato in pochissimo tempo un fiume, e successivamente quando sono uscita ho trovato un  ciglio franato e le strade completamente allagate!

Io non sono stupita per un acquazzone, ce ne sono stati moltissimi anche in passato, ma il tempo è, veramente, cambiato in

pochissimi anni e comincio a pensare seriamente che quello che si dice del progetto H.A.A.R.P sia reale. Mi sono svegliata e il

rumore dell'acqua del ruscello che passa sotto casa mia non era normale. Sembrava di stare vicino ad una cascata!!! 

Sul web è tanto che si parla di questo progetto basato sell'emissione di onde radio, più precisamente il sito

www.stopcensura.com, che ci tranquillizza a riguardo, dice che il programma HAARP è iniziato nel 1990 e ha il suo centro di

ricerca principale vicino a Gakona, un paesino di poco più di 200 abitanti nel sud dell’Alaska. La costruzione del sito è stato

completata nel 2007 dalla BAE Systems, una multinazionale inglese nel settore aerospaziale e della difesa. Il principale

dispositivo della base in Alaska è un potente emettitore di onde radio ad alta frequenza (180 antenne per una potenza massima

di 3.600 kilowatt),  che viene utilizzato per “stimolare” temporaneamente ristretti settori della ionosfera e studiare gli effetti. Tra gli obiettivi del programma c’è anche lo sviluppo di nuovi strumenti per il monitoraggio delle zone sottomarine e sotterranee.

Le attività dell’HAARP sono da anni al centro di parecchie teorie cospirazioniste che le accusano di fare esperimenti in grado

di influenzare le condizioni meteorologiche e ambientali, per provocare disastri naturali come tsunami, tornado e terremoti.

Nell’ampia galassia dei cospirazionisti le versioni sulle “reali attività” dell’HAARP sono numerose e diverse. Piuttosto comune è la

convinzione che facciano parte del programma molti paesi occidentali, con una rete di installazioni segrete in tutto il mondo e un

raggio d’azione globale: idea collegata probabilmente all’esistenza di un autonomo progetto dalle finalità simili, di nome EISCAT,

di cui fanno parte diversi paesi europei, Cina e Giappone, e che gestisce tre installazioni radar nella Scandinavia settentrionale.

Una delle teorie collega il progetto di scatenare terremoti attraverso l’HAARP (con finalità come “ridurre la

sovrappopolazione negli Stati Uniti e in Giappone”) al progetto parallelo di “dividere in due” la Terra o, in

alternativa, di trasformarla in un buco nero, di cui invece sarebbe incaricato il CERN di Ginevra.

Nel corso del tempo i cospirazionisti hanno accusato l’HAARP di essere responsabile di grandi black out della rete elettrica,

dell’esplosione in aria del volo TWA 800 vicino a New York, nel 1996, e di un cospicuo numero di terremoti. L’ultimo in ordine di

tempo è lo tsunami giapponese. Il sito di stop censura ci tranquillizza però poi troviamo militari, ex della nasa che parlano e

molti siti dove confermano che il progetto H.a.a.r.p ha un ruolo di punta in tutti questi cambiamenti climatici.  Vi allego link di un

video ma ne troverete tantissimi su you tube ( http://youtu.be/4M4ZL3SW-MA ) così come su www.disinformazione.it o

www.mariadinazareth.it/haarp.htm

Voi che cosa ne pensate???