HO INIZIATO A RACCOGLIERE I FIORI DI MALVA!!

Pochi giorni fa ho approfittato delle belle giornate per mettermi seduta nel prato e rilassarmi un poco a raccogliere i fiori di malva.

Nel mio campo non nasceva la malva, magari la notavo lungo i bordi della strada, ma non lontano dall'inquinimanto, così qualche anno fa, sradicai alcune piante e le ho trapiantate qui vicino a casa mia.

Questo anno sono diventate delle belle piante e finalmente posso raccogliere un sacco di fiori.

MA A COSA SERVONO I FIORI DI MALVA???

Intanto voglio precisare che sono formati da polisaccaridi che a contatto con l'acqua si dilatano formando una soluzione colloidale, mucosa, che una volta ingerita può avere una discreta attività: 

  • LASSATIVA
  • CONTRO LA FLATULENZA ED IL METEORISMO
  • PER I CRAMPI ADDOMINALI
  • ESPETTORANTE E SFIAMMANTE PER LE VIE RESPIRATORIE
  • RIDUCE L'ASSORBIMENTO DEL COLESTEROLO
  • OTTIMO PER LA PREVENZIONE DEL DIABETE
  •  FACENDO I GARGARISMI PER LE INFIAMMAZIONI DELLA GOLA E DELLA LARINGE, DELLE GENGIVE SANGUINANTI
  •  

La malva è caratterizzata da:

  • 8-10% mucillagine (per idrolisi: galattosio, arabinosio, glucosio, ramnosio, acido galatturonico);
  • tannini; antociani (malvina e malvidina)
  • foglie: flavonoidi, polisaccaridi, mucillagini, tannini...

Le mucillagini le troviamo anche nei semi di lino ( e ne ho già parlato in un altro articolo e video ) nei semi di psillio ( che sono usati nelle erboristerie nei rimedi lassativi ) e nell' altea ( altra pianta, o meglio erbaccia che si trova lungo le vie di molte strade ).

La tisana si beve due volte al giorno quando si è afflitti da tosse stizzosa, da catarro bronchiale, da infiammazioni all'intestino o da fastidiosi bruciori alle vie urinarie. Questo infuso, inoltre, può servire ottimamente per lavaggi interni o per clisteri calmanti ( ve ne parlo nel video riguargdante il lavaggio intestinale ).

I fiori si possono anche far macerare nell'olio per fare un buon oleolito di malva, che poi si può trasformare in unguento. E questo rimedio è ottimo per i bambini ( culetto arrossato dal pannolino ), è antinfiammatoria, lenitiva,astringente, utile su foruncoli e piaghe, per le emorroidi e per lenire scottature ed irritazioni dovute agli agenti atmosferici e chimici.

Questo unguento lo potete applicare alla sera sul viso dopo che questo sia stato perfettamente pulito e cura in modo fantastico le prime rughe o la pelle troppo ruvida. Se invece la pelle è ricoperta di croste, se è infiammata da eruzioni, se è dolorante per qualche puntura di insetto od ustionata da qualche acido; se, ancora, si hanno dei dolorosi paterecci alle dita, se gli occhi sono infiammati dalla polvere o dal freddo, se si accusano ulceri in bocca, afte o le gengive dolgono per qualche dente cariato, ecco al servizio della nostra salute la modesta ma efficacissima malva.

Inoltre io consiglio di fare una bella zuppa con le foglie di malva, e vedrete che sarà un toccasana per tutto l'apparato digerente.

 

BUONA MALVA A TUTTI !

 

 

 

Dal punto di vista cosmetologico le associazioni più consigliabili sono con Aloe, Camomilla, Calendula, Tiglio, Altea, Piantaggine, se si ricerca un'azione ammorbidente ed emolliente; con Ippocastano, Rusco, Mirtillo, Hamamelis se si ricerca un effetto rinfrescante e disarrossante.