EQUISETO TI AMO TANTO

Leggendo sempre la mia amata Maria Treben, ritrovo con grande gioia l'articolo riguardande l'equiseto detto anche coda cavallina, e se avete iniziato un poco a conoscermi saprete già che sono corsa in erboristeria e me ne sono comprata 3 etti.

Sono subito tornata a casa con l'intenzione che avrei bevuto da li in avanti almeno un litro al giorno, e così ho iniziato a fare.

E' una pianta che ha delle spighe proprio come un piccolo abete e si trova nei campi, lungo le scarpate e a volte anche lungo le ferrovie e spesso cresce in un terreno argilloso. Ed è proprio quest'ultimo quello che ha il più alto potere curativo, dato che l'equiseto è famoso per il suo contenuto in silice che varia dal 3 al 16%. Inooltre contiene molto potassio.

E' una pianta che esiste in tutto il mondo e si racconta che è la pianta che ha permesso la verticalità all'uomo, cijoè ha aiutato l'uomo a cambiare la posizione della colonna vertebrale da curva ad eretta.

Nella medicina popolare si trova molto spesso l'equiseto soprattutto pe le sue qualità emostatiche e per i successi manifestati nella lotta contro le malattie renali e delle vie urinarie, poi è stato dimenticata e riportata alla luce da un medico naturista e parroco Kneipp che dichiara che la coda cavallina è unica, insostituibile ed inestimabile. 

Vi metto un elenco qui sotto di tutte le patologie per cui è indicata:

  • emorragie
  • disturbi renali e delle vie urinarie
  • calcoli renali e renella
  • ulcere cancerose e necrosi ossea
  • gotta
  • reumatismi e nevralgie che scompaiono se si usa questa erba
  • crampi viscerali
  • versamenti pericardici
  • pilonefrite e cistopielite
  • disturbi della vista
  •  idropisia
  • sfoghi pruriginosi della pelle
  • supporazione delle unghie e piaghe ai piedi
  • le fistole, l'impetiggine ed il lichen
  • contro le emorragie nasali
  • contro le emorragie polmonari e gastriche
  • sudorazione dei piedi
  • fosfora
  • bronchiti croniche e polmoniti
  • stomatite e carie dentaria
  • coliche epatiche e biliari
  • discopatie e dolori legate ad esse

 

Insomma potete notare che interviene in tanti campi, inoltre vi ricordo che quando si curano i reni, a domino si cura anche il sistema nervoso e tutte le patologie legate ai nervi come la depressione, le mani ecc ecc, inoltre migliora  la forza fisica abbandonando quella sensazione di stanchezza e debolezza cronica.

 

COME SI USA??

 

INFUSO: un cucchiaino da dessert colmo su 1/4 di litro di acqua

CATAPLASMA: mettere l'erba su un canovaccio sopra una pentola che la scalda attraverso il calore, appena diventa calda e morbida va applicato sulla parte malata. Coprire bene il resto del corpo e lasciare agire per qualche ora

SEMICUPI: prendere una pentola abbastanza grande e lasciar macerare nell'acqua fredda 100 gr di coda cavallina per un giorno intero, il giorno seguente scaldare il tutto fino ad ebollizione e aggiungerlo nell'acqua della vasca. Stare immersi per 20 minuti senza bagnare il cuore. Uscire senza asciugarsi, avvolgersi per bene ad un accappatoio e riposare per bene iniziando a sudare per circa un'oretta.

TINTURA: si trova già pronta in erboristeria e se ne prende 25/30 gocce, 3 volte il giorno e agisce come diuretico

CATAPLASMA: tritare l'equiseto fresco fino a che si ottiene una pasta, da spalmare sulla zona malata.