ACQUA E' VITA

Salve a tutti,

l'argomento che vado ad affrontare è molto vasto ed occorrerebbe scrivere molti articoli e allegarci link e video con testimonianze importanti, ma intanto inizio e poi man mano aggiungerò materiale che vi possa aiutare a capire quanto l'acqua sia fondamentale per la nostra vita, anche come cura.

L'acqua è la sostanza fondamentale, è l'agente principale coinvolto in tutti i processi che si verificano normalmente nel corpo umano. Tutti sanno che l'acqua è buona per il corpo, ma pochi sembrano capire realmente quanto essa sia essenziale per il benessere di ciascuno di noi e cosa accade all'organismo se non bene ricevendo il suo fabbisogno giornaliero.

Quando non beviamo sappiamo tutti che andiamo in DISIDRATAZIONE, quello che non sappiamo è che la disidratazione è una delle cause principali della formazione della malattia.

Il corpo è fatto del 75% di acqua nell'uomo adulto fino ad arrivare a 80/90% nel neonato e 45/55% nell'anziano. Mi sento di poter dichiarare che siamo fatti quasi di acqua !!! E noi cosa facciamo?? Non beviamo.


Sintomi disidratazione (Dal sito http://www.my-personaltrainer.it/disidratazione-sintomi.html)

è pericolosa per svariati motivi; innanzitutto in un  corpo disidratato il meccanismo  della sudorazione viene bloccato, in modo da risparmiare la poca acqua rimasta nell'organismo. La mancata secrezione di sudore causa un notevole surriscaldamento organico, con ripercussioni negative sul centro   termoregolatorio ipotalamico (vedi colpo di calore).

Inoltre, in un organismo disidratato si  riduce la volemia, per cui  il sangue circola meno  bene nei vasi, il cuore si affatica e può insorgere, nei casi estremi, il collasso cardiocircolatorio.

Alcuni, possibili, sintomi della disidratazione:

sete (non sempre presente, specie nell'anziano, e molto spesso non proporzionata al grado di disidratazione); crampi muscolari; debolezza generale; calo del peso corporeo; diminuzione della diuresi, con urine di colore particolarmente scuro (tipica disidratazione ipertonica); secchezza delle labbra, della pelle e delle mucose; aumento della temperatura corporea; infossamento dei bulbi oculari; aumentata frequenza cardiaca;  compromissione del sensorio;  mancanza di lacrime nel pianto e freddezza delle estremità.

IL BAMBINO E' PARTICOLARMENTE A RISCHIO DISIDRATAZIONE per la maggior percentuale di acqua corporea e per il suo più veloce turnover. A rischio sono soprattutto i neonati colpiti dalle prime gastroenteriti virali.

L'ANZIANO E' PARTICOLARMENTE A RISCHIO DISIDRATAZIONE in quanto lo stimolo della sete si attenua con l'avanzare dell'età, può esservi il timore di incontinenza urinaria (con minor assunzione di liquidi) o preconcetti errati, e sono anche più frequenti le malattie e le alterazioni organiche e psicologiche predisponenti alla disidratazione.

LO SPORTIVO E' PARTICOLARMENTE A RISCHIO DISIDRATAZIONE per la maggior quantità di sudore prodotta durante l'attività sportiva. Si calcola che nel soggetto impegnato in un'attività fisica sia necessario 1 ml di acqua per ogni caloria spesa. 

Girovagando ho trovato un libro molto interessante del Dott. Iraniano Batmanghelidij che intitola la sua ricerca  " NON SEI AMMALATO, SEI ASSETATO". Il titolo è forte, direi molto forte.  Se ci fermiamo a riflettere, significa che con l'acqua potremo curarci fino a guarire dalla malattia. Qui il link dove potrete consulatare tutto su questo libro www.ergoshop.it/acqua/Dr%5B1%5D.%20Batmanghelidj%20Corpo%20e%20Acqua.pdf

Cito qui sotto alcune righe:

Se l'acqua poteva curare l'attacco di una malattia dolorosa in un ambiente così stressante, certamente ciò richiedeva ulteriore ricerca. Mi resi conto che il mio destino di terapeuta mi aveva condotto in quel "laboratorio di stress umano" per insegnarmi un nuovo approccio alla medicina e per rivelare molti altri segreti nascosti riguardanti il corpo umano. Aprii gli occhi. Istintivamente mi resi conto del motivo per cui ero finito in prigione.

Smisi di pensare a me stesso ed incominciai a concentrarmi sulla ricerca medica. Iniziai a identificare i numerosi problemi di salute causati dallo stress della prigionia. Nella maggior parte dei casi essi implicavano dolori di natura ulcerosa. Io trattai quelli che venivano da me con ciò che aveva dimostrato essere il miglior "elisir naturale": l'acqua. Scoprii che l'acqua poteva trattare e sanare più malattie di qualunque altra medicina che conoscevo.

Riusciva a curare persino qualcuno che stava letteralmente morendo di dolore !

.......Ho visto l'acqua capovolgere completamente stati come asma, angina, ipertensione, emicrania, dolori artritici, mal di schiena, dolori da colite e stitichezza cronica, bruciore di stomaco, ernia, depressione, sindrome da stanchezza cronica, alto tasso di colesterolo, nausea mattutina, problemi di soprappeso, perfino problemi di cuore che si ritenevano sanabili solo con un by-pass chirurgico. Tutte queste sintomatologie hanno semplicemente e permanentemente risposto alla cura dell'acqua . Comune acqua "naturale".


Lui parla di acqua come medicina Schietta, semplice e gratuita per tutti

Quando il nostro corpo è ben idratato si vede, la pelle è bella, luminosa così come lo sguardo, ci sentiamo bene, forti e concentrati. Qui sotto l'intervento che ho fatto presso la serata "Acqua è vita" in collaborazione con l'azienda Culligan Italia che si occupa di depurazione dell' acqua nelle nostre case.  

www.youtube.com/watch?v=ry-Am2uCQpE